Fine Ottocento. Il giovane avvocato inglese Jonathan Harker è stato incaricato di trattare all’attempato Conte Dracula l’acquisto a suo nome di una casa. Preparati i documenti, da Londra si reca in Transilvania e viene prelevato da una carrozza per essere condotto al castello dove vive il misterioso Conte.

Terrorizzato da una serie di inquietanti sogni e strani avvenimenti, Jonathan fugge dal castello e, dopo essere stato rinvenuto da un pastore, viene ricoverato a Budapest nella clinica per malattie mentali del professor Van Helsing. Lo scienziato, che ha dedicato studi approfonditi alla casistica delle arti magiche, rileva sul suo collo il marchio del vampiro. Alla clinica sopraggiungono la fidanzata di Jonathan, Mina, e l’amica Lucy.

Sennonché anche Dracula è giunto a Budapest – la casa da lui acquistata si trova difatti, casualmente, giusto di fronte alla clinica di Van Helsing – e nottetempo si introduce nella stanza di Lucy, che per tre notti lo nutre del suo sangue prima di morire trasformandosi a sua volta in una vampira.

Il fidanzato di Lucy, Quincey, si unisce a Jonathan nella caccia al vampiro, che nel frattempo, ringiovanito grazie al sangue delle sue vittime, aggredisce Mina al teatro dell’opera. Dracula tenta di attaccarla nuovamente mentre si trova alla clinica di Van Helsing, ma lo scienziato, rialzandosi dalla sedia a rotelle su cui era stato costretto dai postumi di un malore, lo mette in fuga tracciando una croce di fuoco sul pavimento.

Grazie a Renfield, un malato di mente ricoverato alla clinica e ossessionato dall’uccisione della moglie da parte di Dracula, Van Helsing e gli altri apprendono che il Conte è fuggito a Varna su una nave. Jonathan e Quincey raggiungono il castello del conte, trafiggono con un paletto le tre mogli di Dracula chiuse nelle loro bare, e attaccano il corteo di zingari che trasportavano la bara del vampiro al castello. Bruciato dal fuoco, nel giro di pochi istanti Dracula invecchia di secoli, fino a ridursi a uno scheletro. Jonathan e Quincy ne gettano la bara giù da una scarpata.

FONTE WIKIPEDIA

Il conte Dracula (Count Dracula) è un film del 1969 diretto da Jesús Franco.

Si tratta dell’ultimo film girato da Franco per il produttore britannico Harry Alan Towers, inteso come un omaggio al cinema horror classico.

Per gran parte è stato girato a Barcellona. Altre scene sono state girate in Francia, mentre le scene con Klaus Kinski sono state girate a Tirrenia.

È uscito nelle sale italiane il 10 settembre 1973.

È noto come l’adattamento cinematografico più fedele del Dracula di Bram Stoker, nel quale il celebre vampiro ringiovanisce progressivamente man mano che preda le sue vittime.

picoodle.com