La mia giovinezza non fu che una oscura tempesta, traversata qua e là da soli risplendenti; tuono e pioggia l’hanno talmente devastata che non rimane nel mio giardino altro che qualche fiore vermiglio.

Ecco, ho toccato ormai l’autunno delle idee, è ora di ricorrere al badile e al rastrello per rimettere a nuovo le terre inondate in cui l’acqua ha aperto buchi larghi come tombe.

E chissà se i fiori nuovi che vado sognando troveranno, in un terreno lavato come un greto, il mistico alimento cui attingere forza…

O dolore,o dolore, il Tempo si mangia la vita e l’oscuro Nemico che ci divora il cuore cresce e si fortifica del sangue che perdiamo.

My youth was nothing but a dark storm, crossed here and there just glowing, thunder and rain have so devastated that does not stay in my garden only a few flowers vermilion.

Here, I have now reached the autumn of ideas, it’s time to use the shovel and rake to refurbish the lands flooded when the water has opened wide holes like graves.

And who knows if the new flowers that will go dreaming, in a soil washing as a bank, the mystic food which to draw strength …

Or pain, or pain, the time you eat the life and the shadowy enemy that devours the heart grows and strengthens the blood we lose.

picoodle.com