Non avevo mai pensato seriamente alla mia morte,nonostante nei mesi precedenti ne avessi avuta più di un occasione,ma di sicuro non l’avrei immaginata così.
Con il fiato sospeso,fissavo gli occhi scuri del cacciatore,dall’altra parte della stanza stretta e lunga,e lui ricambiava con uno sguardo garbato.
Era senz’altro una bella maniera di morire,sacrificarmi per una persona,qualcuno che mamavo.Una maniera nobile.anche.Conterà qualcosa.

sapevo che se non fossi mai andata a Forks non mi sarei trovata di fronte la morte.Per quanto fossi terrorzzata,però,non riuscivo a pentirmi di quella scelta.Se la vita ti offre un sogno che supera qualsiasi tua aspettativa,non è giusto lamentarsi perchè alla fine si conclude.
Il cacciatore fece un sorriso amichevole e si avvicinò con passo lento e sfrontato,pronto ad uccidermi.

tratto da “Twilight”
Stephenie Meyer

picoodle.com