Il dolore è sempre stato parte della mia vita, ho sofferto per amore, ho sofferto per la fame, ho sofferto perchè non volevo accettare il mio cambiamento e volevo morire,
ma ora che tutto sta per finire mi chiedo cosa ho fatto nella mia vita? ho sbagliato non ho ottenuto nulla di ciò che desideravo.
Sto ripensando a quando ho incontrato Katherine, meravigliosa creatura piena di vita l’ho amata dal primo momento, non mi rendevo conto di quello che il suo animo nascondeva. Quando ho capito cos’era il mio amore per lei non è diminuito forse non avevo capito bene a cosa stavo andando incontro non ero consapevole.
La mia trasformazione in un vampiro è stata poi un incubo non potevo accettare di uccidere un essere umano per nutrirmi, che essere malvagio e ignobile ero diventato,
mio fratello invece conviveva benissimo con questa idea allora ed è lui che mi ha dato la forza di reagire e di non lasciarmi morire, obbligandomi a nutrirmi, ma non potevo accettare il suo comportamento e l’ho abbandonato.
In tutti questi anni da solo senza mio fratello senza Katherine, sono diventato tutto ciò che un tempo odiavo malvagio, egoista per me la vita degli altri non contava,
erano solo pedine o piccoli esseri insignificanti nati per il mio piacere.
Poi ho incontrato Elena, simile a Katherine solo fisicamente un animo dolce, una persona che mi ha fatto capire che l’amore esiste che si puo’ avere fiducia negli altri, ma come potevo cambiare in me l’odio era radicato da secoli, eppure giorno dopo giorno il sentimento che provo per lei mi ha reso migliore.
Per lei farei qualsiasi cosa per lei darei la mia vita.
Ora sono qui con il mio dolore questa volta non interiore ma fisico mi sento bruciare,
ho la mente lucida solo a tratti, e in quei momenti vedo solo lei il suo viso, vedo che piange vedo che soffre per me, non voglio amor mio non voglio vederti
così se potessi annullarmi e non esitere per cancellare quella sofferenza lo farei.
Damon Salvatore Vmp